pressione bassa
Spread the love

Senso di svenimento, visione offuscata, pallore, capogiri, sudorazione fredda e nausea sono solo alcuni dei sintomi della pressione bassa o ipotensione.

Quali sono le cause della pressione bassa?

L’ipotensione può essere causata dalla rigidità delle arterie, dall’insufficienza della valvola aortica e da altre patologie. Tuttavia si tratta di una patologia benigna in quanto, nonostante sia alla base di sintomi fastidiosi, non è in alcun modo mortale.

Quali sono i valori che contraddistinguono l’ipotensione?

Innanzitutto bisogna precisare che i valori della pressione variano da persona a persona. Tuttavia esistono dei valori di riferimento. I valori che sono generalmente ritenuti normali sono quelli che oscillano tra 120/70 e 140/90 mmHg. Dunque si può parlare di ipotensione quando la pressione arteriosa sistolica o massima è inferiore ai 90 mmHg e la minima o diastolica è minore di 60 mmHg.

Qual è la terapia da seguire?

Nei casi di ipotensione cronica è consigliato utilizzare delle calze elastiche compressive. Inoltre può risultare utile tenere le gambe sollevate e fare qualche esercizio che prevede: incrociare le gambe e contrarre i muscoli dei glutei e delle cosce. Nei casi peggiori i medici, prescrivono l’assunzione di farmaci cortisonici o vasocostrittori.

Cosa mangiare?

I cibi amici della pressione sono quelli salati. Sono particolarmente indicati: crackers, grana, parmigiano e prosciutto.Oltre ai cibi salati sono ottime anche la frutta e la verdura. In particolare, si segnalano: uva, datteri, banane, mandorle, pesche, melone, patate, spinaci e zucchine. E’ inoltre consigliabile assumere integratori a base di potassio e magnesio che combattono la sudorazione e l’aspersione dei liquidi. Già seguendo questi piccoli accorgimenti alimentari, i vostri valori miglioreranno sensibilmente.

Se questo articolo sulla pressione sanguigna ti è piaciuto, leggi anche:

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Google+Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 + 4 =