Home Gli Speciali Quando usare il pulsante per il ricircolo dell’aria della tua auto (e...

Quando usare il pulsante per il ricircolo dell’aria della tua auto (e quando non è consigliato)

Quando fa caldo o freddo, guidare può essere un’esperienza spiacevole per molti di noi. Per contrastare il caldo o il freddo, non esitiamo a far funzionare l’aria condizionata, ma non sappiamo se utilizzare il pulsante per il ricircolo dell’aria.

Spesso ci chiediamo quali siano i vantaggi del pulsante di ricircolo dell’aria e quando usarlo. Ebbene, quando sali su un’auto calda e accendi il climatizzatore, ricordati di attivare anche il pulsante, per qualche minuto. Ciò impedirà all’aria esterna di entrare nell’abitacolo dell’auto e l’auto diffonderà solo l’aria fredda all’interno. In questo modo raffredderai il tuo veicolo molto più velocemente. Non appena sentirai una certa freschezza, ricordati di disattivare il pulsante. Infine, il ricircolo dell’aria è pratico, se si attraversa un’area molto polverosa o che emana cattivi odori.

Perché non dovresti usare il ricircolo dell’aria in inverno?

L’aria di ricircolo immagazzina l’umidità all’interno dell’auto. Se lo attivi in ​​inverno, i tuoi finestrini potrebbero appannarsi, il che influirà sulla tua visibilità come conducente. Non utilizzare quindi il pulsante di ricircolo dell’aria se accendi il riscaldamento all’interno del veicolo. Nel caso in cui la tua auto non abbia questo pulsante, niente panico. È probabile che tu abbia un modello di auto più recente dotato di sensori che monitorano i livelli di umidità all’interno. La tua auto eseguirà quindi questo compito automaticamente.

I vantaggi del pulsante di ricircolo dell’aria

Il riciclo dell’aria non solo mantiene il corretto funzionamento del climatizzatore, ma aiuta anche a limitare l’ingresso di inquinamento, odori e pollini all’interno dell’abitacolo della tua auto. Inoltre, il riciclo dell’aria aiuta a mantenere il filtro dell’aria più pulito più a lungo. Riduce la pressione dell’impianto di climatizzazione e quindi il consumo di carburante. Come detto in precedenza, l’unico problema risiede nell’imprigionamento dell’umidità all’interno del veicolo.

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: FacebookTwitterGoogle+ e Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome

dieci − nove =