mens sana in corpore sano

Dal benessere psicologico alla salute fisica

Lavoro, famiglia e ritmi frenetici, ogni giorno, mettono a dura prova il nostro sistema nervoso, rischiando di compromettere il benessere fisico e psichico. Per questo siamo costantemente: stanchi, nervosi, irritabili e facciamo fatica a concentrarci.

Per uscire da questo tunnel bisogna entrare in un ottica diversa e pensare che ciascuno di noi è manager di se stesso. Essere manager di se stessi significa prendersi cura di sé e sposare il principio Mens sana in corpore sano.

Quasi 2000 anni fa Giovenale scriveva, nella sua decima Satira, Mens sana in corpore sano per sottolineare i legami che intercorrono tra la salute mentale e il benessere fisico. Con il passare del tempo questa espressione è diventata emblema di uno stile di vita salutare, secondo il quale l’esercizio fisico è una condizione indispensabile per l’efficienza della facoltà spirituale.

Raggiungere il benessere significa minimizzare l’influenza di ciò che ostacola la crescita e lo sviluppo personale ed iniziare a pensare positivo. Condizione imprescindibile, affinché ciò si realizzi, è instaurare un proficuo dialogo fra anima e corpo. Infatti, la creazione di un dialogo che coinvolga due diversi livelli, comporta il raggiungimento dell’equilibrio e lo star bene con sé stessi e con gli altri. Al fine di raggiungere questo obiettivo bisogna ritagliarsi qualche spazio tutto per sé, un momento della giornata in cui dedicarsi a qualche attività che si ritiene piacevole.

Secondo il Dott. Gianfranco Beltrami, cardiologo e medico dello sport dell’ Università di Parma, fare esercizio fisico riduce l’irritabilità, l’ansia e la depressione che spesso sono associate allo stress cronico.

Partendo dal presupposto che fare sport fa bene a tutte le età e che qualsiasi tipo di sport aiuta a raggiungere l’equilibrio e la pace interiore, bisogna precisare che alcuni sport o discipline meglio sposano, meglio di altri, il concetto di Mens sana in corpore sano. Tra questi ci sono senza dubbio: il Pilates, lo Yoga e il BodyFly® che fanno della calma e della ricerca dell’equilibrio interiore il proprio must.

Per capire meglio quali legami intercorrono tra benessere psicologico e fisico, abbiamo deciso di intervistare il fondatore della disciplina BodyFly®, il body mental coach Gennaro Setola, che abbiamo incontrato nell’ambito di una lezione-evento, all’interno della struttura del Fitness Medical Training (FMT)  di Giugliano (NA).

20160407_191344
Gennaro Setola
Fondatore della disciplina a mediazione corporea BodyFly®
Quali legami intercorrono tra benessere fisico e mentale?

L’equilibrio mente-corpo è un equilibrio molto sottile. Trovare l’equilibrio significa dedicarsi del tempo e comunicare benessere. Mente, corpo ed energia completano il discorso di olismo che pone l’uomo al centro dell’universo.

In che modo la disciplina BodyFly® aiuta a raggiungere l’equilibrio e la pace interiore e, cosa ne pensa del concetto Mens sana in corpore sano?

La disciplina psico-corporea BodyFly® si definisce disciplina a mediazione corporea. Il corpo è lo strumento necessario per eseguire dei percorsi, in ambito di movimento, attraverso i quali raggiungere l’elezione psico-corporea. Tuttavia pochi riescono a raggiungere l’elezione in quanto bisogna: mantenere una corretta postura, avere rispetto di se stessi e coltivare strategie di comunicazione efficaci. Sono questi i rudimenti specifici che possono renderci un manager sano in corpore sano .

20160407_175655

Affinché il BodyFly® dia i benefici auspicati, è necessario abbinare il training ad una dieta specifica e/o ad uno stile di vita particolare?
  1. Basterebbe, già, iniziare a respirare appena svegli. Attraverso il respiro, infatti, noi entriamo in contatto con noi stessi e rendiamo serena la nostra mente.

  2. Bere, depurarsi: noi siamo fatti per l’80% di acqua. Se non ci ossigeniamo continuamente e non ci alimentiamo con l’acqua non possiamo mai raggiungere il pieno benessere.

  3. Se tu hai autostima puoi trasmettere benessere, piacere e serenità agli altri.

  4. L’alimentazione è importante: noi ci rispettiamo solo se mangiamo cose che ci fanno bene. È inutile mangiare cibo spazzatura solo per il piacere di riempire lo stomaco. Lo stomaco, infatti, è il nostro cervello enterico, è la parte in cui viviamo in primis sensazione ed emozione. Se non lo alimentiamo bene, con il passare del tempo, inizieremo a pagarne le conseguenze. L’alimentazione è fondamentale per raggiungere il massimo dell’equilibrio tra mente e corpo.

Se il mondo del BodyFly®  ti affascina e vuoi saperne di più, leggi l’articolo:
BodyFly®, la disciplina olistica 100% made in Italy

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × tre =