crema giapponese

Una pelle opaca segnata magari da rughe premature è sintomatico di una dieta poco equilibrata. Il corpo, infatti, se non alimentato in modo equilibrato reagisce negativamente. Inoltre anche lo stress ed una vita sedentaria non aiutano a mantenere una pelle sana e giovane in quanto sia l’eccesso di tossine che il ristagno di liquidi creano dei segni antiestetici sulla cute del corpo. Se ormai è troppo tardi e la vostra pelle è già segnata dalle rughe, oggi vi daremo qualche consiglio per sembrare più giovane grazie all’alimentazione e ad una crema giapponese fatta in casa.

Qual è la dieta che ci aiuta ad avere una pelle sana?

Per una pelle sana bisogna, senza dubbio, seguire una dieta equilibrata. Una dieta bilanciata che garantisca il giusto apporto di vitamine E, A e C, sali minerali ed antiossidanti che difendono e stimolano la crescita cellulare.

La vitamina A scherma i raggi UV, mentre quella C combatte i radicali liberi, veri responsabili dell’invecchiamento e quella E collabora alla produzione di collagene. Dove ricercare queste vitamine? Ovvio nella frutta e nella verdura. Bisogna consumarne ben 5 porzioni al giorno!

crema giapponese

Attenzione a consumare spesso anche il pesce. Il pesce contiene, infatti, un vero tesoro ovvero gli acidi grassi degli Omega 3 che migliorano la circolazione, tengono pulite le arterie, sono antinfiammatori naturali e combattono la secchezza cutanea.

Inoltre in un regime salutare non deve mai mancare la frutta secca ricca di vitamina E e legumi che contrastano l’azione dei radicali liberi e l’invecchiamento delle cellule.

Gli alimenti integrali oltre ad essere più digeribili sono ricchi di fibre che favoriscono il giusto funzionamento dell’intestino, evitando il dannoso accumulo di tossine.

E l’acqua?

E’ buona abitudine idratare i tessuti assumendo almeno 2 litri di liquidi al giorno, sotto forma di tisane, centrifughe o di semplice acqua naturale.

Attenzione all’esercizio fisico…

L’esercizio fisico aiuta a tonificare e depurare, non importa il tipo di attività, basta praticarla in modo costante, meglio all’aria aperta.

…e al sonno

Un sonno tranquillo e regolare è fondamentale per avere una pelle sana e giovane si eviterà o almeno si ritarderà l’invecchiamento precoce.

La crema giapponese che aiuta ad eliminare i segni dell’età. La ricetta:

Per ridare salute ed elasticità alla pelle, non servono ritrovati costosi, ma si possono usare dei prodotti tutti naturali, economici e facilmente reperibili ma ugualmente nutrienti ed idratanti.

Per l’idratazione di tutti i giorni basta mescolare alcune gocce di limone alla nostra crema, aggiungeremo un antisettico ecologico che purificherà la cute, ottimo anche l’olio d’oliva o di cocco.

L’effetto esfoliante si ottiene mescolando un cucchiaino di farina d’avena ad acqua o miele, tempo di posa ½ ora per rimuovere le tossine e le cellule morte.

Per una pelle impura con punti neri, brufoli od acne un valido aiuto viene dal bicarbonato, è sufficiente mischiare due cucchiaini di bicarbonato con due cucchiaini di succo di limone.

Si ottiene una maschera naturale, che unisce il potere esfoliante del bicarbonato a quello antiossidante del limone favorendo la rigenerazione delle cellule.

Se, invece, vuoi combattere i segni dell’età la crema giapponese è quello che fa al tuo caso. Si tratta di una crema a base di tuorlo d’uovo che risulta l’ideale per la cute secca. Basta montare un tuorlo d’uovo con un cucchiaio di olio d’oliva o di cocco ed uno di miele. Dopodiché non si dovrà fare altro che spennellarla delicatamente sul viso o sul corpo e lasciarla agire per 30 minuti. Quindi risciacquare abbondantemente, per beneficiare dell’effetto liscio e setoso sin dalla prima applicazione.

Se questo articolo su come eliminare i segni dell’età grazie ad una alimentazione equilibrata e ad una crema giapponese fatta in casa ti è piaciuto, leggi anche:

PUBBLICITANB: Le informazioni riportate in questo articolo sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche. Pertanto non devono intendersi come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o la sospensione di un farmaco. L’articolo ha scopo informativo, ma non intende sostituire in alcun modo il parere di un medico generico o specialista. L’utilizzo delle informazioni fornite è da intendersi sotto la responsabilità, il controllo e la discrezione del lettore.

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: FacebookTwitterGoogle+ e Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

11 − dieci =