grana e parmigiano
Spread the love

Tutto ciò che c’è da sapere su grana e parmigiano

Solitamente, quasi tutte le diete prevedono uno scarso consumo di formaggi, privilegiando quelli freschi e magri come la ricotta oppure quelli stagionati come il parmigiano, il grana e il pecorino. Dietro queste indicazioni si nasconde un dato importante: grana e parmigiano sono i formaggi che si digeriscono meglio perchè non contengono la caseina, che potrebbe rendere più difficile la digestione ed essere causa di gonfiori e acidità.

Grana e parmigiano, inoltre, sono ottimi anche per chi ha intenzione di perdere peso in quanto riducono il senso di fame e in più sono ricchi di proteine facilmente digeribili e assimilabili.

A questo si aggiunge il fatto che, a differenza di altri tipi di formaggio, quest’ultimi contengono pochissimi grassi, per di più si tratta di grassi insaturi che fanno bene al cuore, ai vasi sanguigni e alla pelle. In questi due formaggi anche il contenuto di colesterolo è ridotto ai minimi termini, per questo possono essere consumati anche da persone affette da ipercolesterolemia. Oltre alla quantità di colesterolo anche quella di lattosio è trascurabile, tant’è vero che grana e parmigiano possono essere consumati tranquillamente anche da persone intolleranti agli zuccheri del latte.

Sebbene abbiano le stesse proprietà, questi due formaggi presentano delle differenze dovute all’area di produzione e ai tempi di stagionatura che per il parmigiano vanno dai 12 mesi fino ad arrivare ai 36 mesi, mentre per il grana vanno dai 9 ai 15 mesi).

Quanto ai valori nutrizionali va detto che un cucchiaio di grana o parmigiano corrisponde a 25 kcal e che la quantità settimanale consigliata è inferiore ai 150 g.

Se questo articolo ti è piaciuto, leggi anche:

  • Latte e formaggi non fanno bene alle ossa
  • Latte di riso fatto in casa
  • Cotton cheesecake fatta in casa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro + diciotto =