Home Home Addio bare! In futuro saremo trasformati in un albero dopo la morte

Addio bare! In futuro saremo trasformati in un albero dopo la morte

2946
0
albero

Hai mai pensato di trasformarti in un albero dopo la morte? Questa idea, che sembra uscita da un romanzo di fantascienza è all’origine delle capsule sepolcrali completamente biodegradabili e rispettose della natura.

Jennifer DeBruyen, una ricercatrice specializzata in ingegneria dei biosistemi e delle scienze, prendendo in considerazione i tempi e l’energia messe al servizio della produzione di bare, ha sviluppato un’alternativa green alla sepoltura tradizionale. La studiosa ha, infatti, sviluppato una capsula per le ceneri in grado di ridurre l’impronta di carbonio, nutrendo un albero.

Questa invenzione prende il nome di “Capsula Mundi” ed è un uovo con il guscio di plastica biodegradabile che, dopo la sepoltura, si decompone facendo in modo che i resti diano nutrimento all’ albero piantato sopra. Un’invenzione senza precedenti, dunque, che rivoluziona l’idea di morte dando il posto d’onore alla natura.

L’obiettivo finale è creare cimiteri pieni di alberi in alternativa alle tombe tradizionali. In questo modo è possibile ridurre gli sprechi e “creare una nuova vita con la morte”.

Secondo Kate Kalanick del Green Burial Council, l’ente nordamericano di certificazione ecologica per l’industria della morte, è stato registrato «aumento dell’interesse pubblico per le sepolture verdi negli ultimi 24 mesi».

Questa organizzazione accoglie con favore la crescita della domanda da parte dei fornitori e la maggiore consapevolezza pubblica di questo tipo di pratica. Un risveglio della coscienza che spinge alla creazione di invenzioni che rinnovino l’idea della morte come questo insolito uovo su cui dorme un albero , dove un uomo riposa in pace.

Che ne pensate? Vi fareste mai seppellire in un albero?

Leggi anche:

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: FacebookTwitter, e Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome

10 + 12 =