succo di asparagi
Spread the love

Ebbene sì, esiste un succo completamente naturale che riesce ad eliminare i reumatismi e i dolori muscolari in pochissimo tempo. Siete curiosi di sapere di cosa si tratta? Si tratta del succo di asparagi. Scopriamo insieme le sue meravigliose proprietà curative e benefiche.

Alla scoperta delle proprietà del succo di asparagi

succo di asparagi

Gli asparagi sono uno degli alimenti più depurativi e diuretici in assoluto. Per questo si configurano come un vero toccasana per contrastare il ristagno dei liquidi, rinforzare il sistema immunitario dell’intestino, prevenire il diabete di tipo 2,  combattere la cellulite e migliorare le funzionalità renali. Accelerando la diuresi quest’ultimi rimuovono i sedimenti e i cristalli di acido ossalico nei reni e nel sistema muscolare che causano reumatismi e dolori muscolari. Per questo motivi gli asparagi si configurano come uno dei migliori cibi in assoluto. Ciononostante per godere appieno delle loro proprietà benefiche non bisogna cuocerli perchè devono essere consumati crudi. Come? Magari sotto forma di centrifugato o smoothie da consumare lontano dai pasti. Ho qui la ricetta che fa al caso vostro. Proprio così! Ora vi svelo la ricetta del succo di asparagi che elimina dolori muscolari e reumatismi. Prendete carta e penna ed annotatela oppure premete il pulsantino “print-friendly” e stampatela subito. Siete pronti?

Ecco tutto ciò che c’è da sapere sul succo di asparagi: dagli ingredienti alle modalità di preparazione

succo di asparagi

INGREDIENTI:

  • 300 gr di asparagi
  • 600 gr di carote
  • 200 gr di sedano
  • il succo di 1 limone

PREPARAZIONE:

  1. Lavate tutti gli ingredienti.
  2. Inseriteli all’interno di un estrattore o di un frullatore ed azionate l’elettrodomestico.
  3. A questo punto il centrifugato è pronto. Se volete gustarlo più fresco aggiungete qualche cubetto di ghiaccio oppure inseritelo all’interno del frigo.

Vi ricordo che questo succo dalle molteplici proprietà benefiche va consumato sempre e solo lontano dai pasti. Mi raccomando, non eccedete mai con le quantità da consumare!

Se questo articolo vi è piaciuto, leggete anche:

NB: Le informazioni riportate in questo articolo sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche. Pertanto non devono intendersi come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o la sospensione di un farmaco. L’articolo ha scopo informativo, ma non intende sostituire in alcun modo il parere di un medico generico o specialista. L’utilizzo delle informazioni fornite è da intendersi sotto la responsabilità, il controllo e la discrezione del lettore.

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Google+Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × 5 =