farsi ubbidire senza urlare

Molti genitori sono convinti che farsi ubbidire senza urlare sia un’impresa impossibile. Ciononostante con un po’ di buona volontà e impegno, uscirete da questa sfida a testa alta.

Ecco 5 regole per farsi ubbidire senza urlare

1) La comunicazione prima di tutto 

Secondo uno studio condotto dall’American Academy of Pediatrics le sculacciate inibiscono i bambini solo nell’immediato, tuttavia non li aiuta a capire quale sia il comportamento da avere. Dunque il primo passo per farsi ubbidire senza urlare sta nel comunicare col proprio bambino e fargli capire quale sia il comportamento giusto da seguire e cosa bisogna, invece, evitare.

2) Sii autorevole senza urlare

Lo psicologo e psicoterapeuta Davide Algeri ha spiegato che quando un genitore urla mostra la sua fragilità emotiva. L’autorevolezza si dimostra mantenendo la calma anche nelle situazioni più difficili. Basteranno uno sguardo diretto e un tono di voce basso per trasmettere al bambino autorevolezza e di conseguenza quel pizzico di timore che basta per farsi ubbidire.

3) Essere sempre coerenti

Se dai una regola, non fare mai un passo indietro. La regola deve essere rispettata sempre e comunque, altrimenti mancherai di credibilità.

4) Cerca di controllare le tue emozioni

Anche se per te è stata una giornata davvero dura, cerca di controllare le tue emozioni e non esplodere in un effluvio di insulti. Anche se tuo figlio ti metterà a dura prova, cerca di controllarti davanti a lui/lei. Ricordati che è molto importante dare sempre il buon esempio.

5) Rafforza la sua autonomia

Come sottolineava Maria Montessori, aiutare i bambini a sviluppare l’indipendenza costituisce un processo di crescita in grado di cambiare radicalmente il rapporto con se stessi e l’autorità. Quindi evita di tagliare loro il cibo e di aiutarli a vestire, ma insegnagli ad essere autonomi.

Se questo articolo ti è piaciuto, leggi anche:

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Google+ e Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × 2 =