alga spirulina
L’alga spirulina è una microalga che da secoli viene consumata a causa del suo alto valore nutrizionale e dei benefici che dona alla nostra salute.
Che cos’è l’alga spirulina?
L’alga spirulina è un tipo di alga blu-verde che cresce spontaneamente negli oceani e nei laghi salati, in climi subtropicali. Gli Aztechi la raccoglievano nel lago di Texcoco nel Messico centrale, mentre oggi è raccolta in un lago del Ciad in Africa centro-occidentale. Essa viene utilizzata per arricchire gli integratori alimentari, ma anche come additivo per caramelle gommose e altri alimenti confezionati.
Molte persone utilizzano la spirulina come trattamento per una serie di problemi legati al metabolismo e alla salute del cuore. Inoltre viene utilizzata anche in trattamenti volti alla perdita di peso, alla cura del diabete, del colesterolo alto e di disturbi mentali ed emotivi, come l’ansia, lo stress, la depressione e il disturbo da deficit di attenzione o iperattività. Questa alga è ottima anche per combattere i sintomi premestruali e la sclerosi laterale amiotrofica.
La spirulina, inoltre, contiene quantità significative di calcio, niacina, potassio, magnesio, vitamine del gruppo B, ferro e numerosi amminoacidi essenziali.
L’alga spirulina come antiossidante
Gli antiossidanti sono sostanze che aiutano le cellule a combattere i danni del DNA che causano il cancro, le malattie cardiache e altre malattie croniche. Uno studio condotto in India ha dimostrato che la spirulina svolge una potente azione antiossidante in quanto riduce lo stress ossidativo e migliora le prestazioni fisiche di chi la assume.
Quali sono i contro degli integratori a base di spirulina?
  • Le alghe potrebbero essere contaminate da metalli tossici, batteri nocivi e microcistine, se vengono coltivate in condizioni di non sicurezza. La spirulina contaminata può causare danni al fegato, nausea, vomito, sete, debolezza, tachicardia, urti e persino la morte. Di conseguenza, prima di assumerla è consigliabile assicurarsi che venga coltivata in sicurezza e testata per le tossine.
  • Le persone che presentano condizioni autoimmuni dovrebbero evitare di assumerla. Dal momento che la spirulina rafforza il sistema immunitario, assumerla potrebbe peggiorare i sintomi della sclerosi multipla, del lupus eritematoso sistemico (LES), dell’artrite reumatoide e di altre patologie legate al sistema immunitario iperattivo. Per lo stesso motivo, quest’ultima può indebolire l’effetto dei farmaci immunosoppressori che spesso vengono prescritti per il trattamento di condizioni autoimmuni e per prevenire il rigetto dei trapianti di organi. Essa può, inoltre, interferire anche con i farmaci che rallentano la coagulazione del sangue e con gli  anti-infiammatori non steroidei (FANS).
  • Le donne che sono incinte o in allattamento dovrebbero evitare di assumere questa alga, in quanto non ci sono studi che dimostrano il comportamento della spirulina in questo tipo di situazioni.
Se questo articolo ti è piaciuto, leggi anche:

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Google+ e Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × 1 =