Home Casa Fai da te in casa? Il riposo prima di tutto: come costruire...

Fai da te in casa? Il riposo prima di tutto: come costruire letti e amache con le proprie mani

844
0
fai da te

Tutti gli amanti del fai da te sono orgogliosi dei propri lavori realizzati in casa, in giardino per qualsiasi scopo e con qualsiasi materiale. Ma dove riposano gli esperti del bricolage? Beh, i veri esperti nel fai da te hanno letti e amache, fatti naturalmente da loro stessi: pezzi unici, spesso artistici e di manifattura incredibile.

Letto fai da te

Il letto è composto da una base o cassone e da una testiera. Spesso sono le testiere gli oggetti a godere della fantasia degli amanti del fai da te. Le testiere dei letti matrimoniali sono vere e proprie opere di arte e artigianato, potete trovare alcuni consigli pratici e idee su portali come bricoportale.it.

Per realizzare la base del letto è fondamentale usare delle assi di legno molto resistenti che permettano poi di supportare il peso della rete, del materasso e, naturalmente, delle persone che ci andranno a dormire su.

La testiera può essere anche applicata in un secondo momento sulla base o avere dei piedi da bloccare al muro o anche alla base del letto. Con la testiera non dovete mettere limiti alla vostra fantasia, sia per quanto riguarda gli intagli, che siano disegni o forme geometriche o qualsiasi cosa vi passi per la mente, sia per quanto riguarda gli effetti riempitivi, con tessuti tra i più diversi o pezzi recuperati qua e là o anche fotografie, se non dipinti, etc. Potete giocare anche con effetti luminosi, con i led che si prestano benissimo a questo scopo.

Potete giocare anche con i pedi del letto, decidendo di fare un struttura totalmente chiusa, magari con un po’ di esperienza pensare di costruire un cassettone per riporre gli oggetti con apertura dall’alto o piccoli cassetti con aperture a scorrimento laterali.

Molto di moda è anche lo stile minimal che non prevede testiere e nemmeno particolari abilità costruttive. La bellezza del letto che andrete a costruire sta tutta nel rivestimento della base del letto o nella scelta e nei trattamenti che riserverete al legno.

Amaca fai da te

L’amaca è forse il rifugio più classico per le membra stanche degli artisti del bricolage, naturalmente però bisogna prima costruirne una… Da posizionare in giardino o sul terrazzo di casa, un posto dove dimenticare orari e problemi e godere della meritata siesta, l’unica cosa importante è che sia all’ombra!

Esistono diversi tipi di amache, in tessuti diversi o in rete, ma anche da legare a supporti o quelle che hanno una base di legno a sostenerle. Per costruire la vostra amaca semplicemente, munitevi di tanta corda se preferite intrecciarla per fare l’amaca a rete oppure procuratevi meno corda e scegliete un tessuto che vi aggradi per formare la vostra amaca. I vantaggi dell’amaca in rete sono sicuramente la ventilazione e la facilità di riporla, non va a suo favore il tempo che ci vuole per realizzarla e la comodità inferiore a quella in tessuto.

Se preferite intrecciare un’amaca di corda, avrete bisogno di iniziare con un nodo particolare, detto a bocca di lupo. Non è di certo un nodo complicato ma nella sua semplicità assicura una presa salda e l’impossibilità di sciogliersi per sbaglio.

Di certo se scegliete il tessuto avrete la possibilità di diversificare i materiali e giocare con i colori, creare effetti piacevoli alla vista e che possano anche abbinarsi con l’ambiente circostante.

PUBBLICITAAbbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: FacebookTwitterGoogle+ e Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome

quindici + 2 =