Home Bellezza Unghie danneggiate: dalle cause ai rimedi naturali

Unghie danneggiate: dalle cause ai rimedi naturali

1614
0
unghie danneggiate
Lavoro di ricostruzione realizzato da Antonella Castrovilli

Le mani sono un po’ il bigliettino da visita di ogni donna. Una mano dalla pelle liscia e levigata con delle belle unghie curate è, senza dubbio, sintomo di raffinatezza ed eleganza. Ecco perché tutte le donne (o quasi) amano prendersi cura delle proprie mani, ma soprattutto le proprie unghie. Tuttavia non tutte possono farlo. A volte capita, infatti, che le unghie si rovinino e che quindi prima di iniziare a decorarle, ci sia bisogno di curarle. Ecco perché oggi abbiamo deciso di parlarvi di unghie danneggiate e rimedi naturali.

Perché le mie unghie sono danneggiate?

Secondo uno studio condotto dall’Università del Maryland dietro delle unghie danneggiate, sfaldate o distorte si nasconde una grave carenza vitaminica o una malattia cronica. E così, le unghie appaiono pallide, troppo spesse o ruvide. E, talvolta, sotto il letto ungueale si nasconde anche del sangue o addirittura qualche infezione.

Quando le unghie non sono danneggiate a causa di carenze vitaminiche o patologie specifiche, il motivo è da ricercarsi in funghi, solventi o sostanze chimiche aggressive che le aggrediscono fino a danneggiarle gravemente.

Unghie danneggiate: come posso curarle?

Se hai un problema alle unghie puoi percorrere due diverse strade: recarti immediatamente da un medico o da un farmacista per farti consigliare un farmaco che elimini il problema alla radice oppure sperimentare qualche rimedio naturale.

Per curare tagli e ferite, situati nella zona circostante alle unghie, medici e farmacisti solitamente consigliano delle creme con antibiotici. Quando, invece, sospettano che si tratti di qualcosa di più grave prescrivono degli antibiotici da somministrare per via orale.

Inoltre per facilitare la guarigione delle unghie consigliano di adottare dei piccoli accorgimenti quali: tagliare le unghie (soprattutto se sono rotte o desquamanti), eliminare l’abitudine di morderle, evitare il contatto diretto con acqua ed agenti aggressivi ed iniziare ad utilizzare i guanti per fare le faccende domestiche. 

Secondo il dermatologo Richard K. Scher, un’altra pratica che può aiutare a far guarire le unghie danneggiate è assumere più biotina.  Questa vitamina oltre ad essere reperibile sotto forma di integratore è contenuta anche in diversi cibi come il cavolfiore. Per delle unghie belle e forti, la dose giornaliera consigliata si aggira intorno ai 2.500 microgrammi.

Se alla medicina tradizionale, preferisci i rimedi naturali puoi provare a curarle utilizzando degli oli vegetali.

Per farlo dovrai rimuovere prima ogni traccia di smalto dalle unghie e poi inumidirle con un olio vegetale (olio di mandorle dolci o d’oliva) ed infine spazzolarle con un pennellino per unghie. Grazie a questa pratica semplice ed economica potrai curare in modo efficace le tue unghie secche e fragili.

Prevenire è meglio che curare

Lavoro di ricostruzione realizzato da Silvia Zoia

Il nostro motto è sempre lo stesso “prevenire è meglio che curare”. Se iniziassimo a prenderci cura delle nostre unghie prima che possano rovinarsi, forse non avremmo mai bisogno di ricorrere a delle costose pomate e a pareri medici.

Un modo molto valido per avere delle unghie sempre belle e curate ed evitare che si spezzino è fare ogni mese (o quasi) la ricostruzione unghie.

Se non sei una assidua frequentatrice di centri estetici e sei favorevole al fai da te, potresti iniziare a frequentare un corso per imparare a fare la ricostruzione da sola. Inizialmente potrebbe essere un hobby, ma con il passare del tempo potrebbe iniziare a piacerti e trasformarsi in una vera e propria professione. E poi, in tempi di crisi, imparare un mestiere redditizio è una vera e propria manna dal cielo, soprattutto se si pensa che i lavori non specializzati scarseggiano, mentre i lavori altamente qualificati come quello di onicotecnica, sono sempre più richiesti sia da nails saloon che da parrucchieri e centri estetici.

Ringraziamo ONYX Academy per averci fornito il materiale e le foto per la pubblicazione di questo articolo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome

5 × cinque =