un mese prima di un infarto
Spread the love

Gli attacchi di cuore sono una delle più grandi preoccupazioni dell’uomo di tutto il mondo. Quest’ultimo è, infatti, una delle principali cause di morte nell’universo. Ecco perché bisognerebbe conoscere i sintomi dell’infarto in anticipo, in modo da attuare delle strategie salvavita. Proprio così! Tutto questo è possibile perché un mese prima di un infarto il corpo avverte dei sintomi ben precisi, 6 con esattezza.

Ecco cosa succede al tuo corpo un mese prima di un infarto

Una dieta poco equilibrata e uno stile di vita stressante sono tra le cause principali dell’infarto. Ecco 6 sintomi che ne preannunciano l’arrivo:

DEBOLEZZA DEL CORPO: se il tuo corpo è debole la causa potrebbe essere il restringimento delle arterie. Questo problema fa sì che i muscoli si indeboliscano.

SUDATE FREDDE: sudorazione e vertigini sono sintomatici della cattiva circolazione del sangue.

OPPRESSIONE TORACICA: questo dolore o fastidio può essere sintomatico di un attacco al cuore.

RAFFREDDORE E INFLUENZA: se manifesti sintomi simili a quelli del raffreddore e dell’influenza, c’è una buona probabilità che un attacco di cuore sia in arrivo. 

FATICA: l’affaticamento è un grande indicatore per capire se un attacco di cuore è in arrivo o meno. La sensazione di fatica è, infatti, causata dalla diminuzione del flusso di sangue al cuore. 

MANCANZA DI FIATO: quando le arterie si restringono e il flusso sanguigno si riduce, i polmoni non sono in grado di ottenere il flusso sanguigno di cui hanno bisogno per funzionare correttamente. 

Se questo articolo ti è piaciuto, leggi anche:

PUBBLICITAAbbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: FacebookTwitterGoogle+ e Instagram!

NB: Le informazioni riportate in questo articolo sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche. Pertanto non devono intendersi come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o la sospensione di un farmaco. L’articolo ha scopo informativo, ma non intende sostituire in alcun modo il parere di un medico generico o specialista. L’utilizzo delle informazioni fornite è da intendersi sotto la responsabilità, il controllo e la discrezione del lettore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quindici + venti =