Home Home Un bambino felice è rumoroso, vivace, allegro e indisciplinato

Un bambino felice è rumoroso, vivace, allegro e indisciplinato

385
0
bambino felice

Come crescere un bambino in modo che sia felice e realizzato? Quali sono i metodi da adottare affinché possa godere della migliore istruzione possibile e aiutarlo ad affrontare la sua vita futura? Queste sono le domande che la maggior parte dei genitori si pone, soprattutto quando si trova di fronte ad un bambino felice, ma anche rumoroso, attivo ed emotivo.

È importante sottolineare, innanzitutto, che un bambino normale è un bambino che piange, esprime le sue emozioni e la sua gioia. Un bambino felice ha bisogno di imparare, giocare e inventare facendo appello al suo mondo immaginario per creare storie che daranno gioia alla sua vita. Egli vive nel presente e non si interessa del domani. Vuole godersi ogni momento esprimendo i suoi sentimenti.

Dal momento che molte persone non amano i bambini chiassosi, la nostra società ci impone di credere che un bambino felice sia silenzioso e per nulla vivace. Eppure non è così! I bambini rumorosi, chiassosi e pieni di vita sono proprio i più felici. Tuttavia è ovvio che ogni bambino è diverso dall’altro perché ciascun bambino nasce con il suo carattere e la sua personalità. Ci sono bambini irrequieti e altri più tranquilli; l’educazione dei genitori non è necessariamente la causa dell’agitazione del bambino.

Come relazionarsi con la società che non accetta bambini felici

I bambini hanno una propria lingua per comunicare con chi li circonda e non è sempre per il piacere dei genitori che si trovano, a volte sopraffatti. Di conseguenza, dobbiamo mostrare un minimo di empatia e compassione per quei genitori che fanno del loro meglio per educare i loro bambini.

Loading...

Un bambino felice è un bambino che corre, grida e attira l’attenzione degli altri. Non è nato per essere solitario, stanco e indifferente alla vita; non sarebbe normale in questo caso.

Fare pressione su un bambino che grida o si esprime equivarrebbe a inibire la sua capacità di incantare, conoscere e sperimentare.
Lascia che il bambino viva pienamente la sua infanzia

È necessario che il bambino si esprima, scopra le proprie capacità e soddisfi le sue curiosità di apprendimento, a condizione che sia sorvegliato e protetto da ogni pericolo, per mostrargli il bene e il male di ogni cosa. È importante lasciarlo giocare per ridurre l’ansia, la tensione e liberare la sua creatività.

Educare un bambino felice

Secondo l’insegnante e allenatore, Kim Payne, dobbiamo evitare di educare i nostri figli allo stare in casa incollati agli smartphone e piuttosto incoraggiarli ad uscire, respirare l’aria e giocare. La tecnologia li monopolizza e distrugge il loro potenziale creativo. Dobbiamo lasciarli correre, gridare ed esprimere la loro gioia come la loro rabbia. Avranno tutta la vita per sistemarsi e rimanere calmi senza disturbare.

Entriamo in empatia con quei genitori coraggiosi che fanno del loro meglio per rendere i loro discendenti la prossima generazione e entrare in empatia con quei bambini che stanno solo aspettando di esprimere la loro innocenza.

Leggi anche:

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: FacebookTwitterInstagram!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome

tre + uno =