Home Bellezza I vantaggi dell’idropulsore per avere dei denti perfetti

I vantaggi dell’idropulsore per avere dei denti perfetti

idropulsore

L’igiene dentale è una questione importante che aiuta a mantenere il sorriso in salute. Oggi esistono diverse opzioni per effettuare una perfetta igiene dentale anche a casa quotidianamente. Un accessorio fondamentale è l’idropulsore, anche se sono numerosi gli italiani che ancora oggi non ne possiedono uno. Vediamo cos’è un idropulsore e come ci può aiutare nell’igiene dentale quotidiana.

Cos’è un idropulsore

Si tratta di un piccolo elettrodomestico che permette di pulire a fondo lo spazio interdentale. A tale scopo produce un finissimo getto di aria e goccioline di acqua che entrano anche nei più ristretti spazi tra i denti, in modo da rimuovere la gran parte della placca batterica e dei residui ivi presenti. Con lo spazzolino infatti si riesce a rimuovere la placca presente sulla superficie dei denti ma le setole non possono raggiungere tutti gli anfratti, soprattutto per quanto riguarda lo spazio interdentale. Per farlo sarebbe necessario utilizzare quotidianamente il filo interdentale, un accessorio poco utilizzato e non amato da molti. L’idropulsore aiuta proprio a svolgere tale operazione, rendendola molto più rapida.

Come si usa l’idropulsore

Gli idropulsori di ultima generazione sono muniti di un pratico serbatoio che va riempito con acqua, o meglio con il collutorio che si preferisce. Azionando l’apparecchiatura mentre si rivolge il getto verso il solco interdentale si produce un flusso regolare di aria e goccioline di collutorio. Tale miscela, insieme alla forza del flusso di aria, permette di rimuovere la placca e qualsiasi tipo di residuo che lo spazzolino può aver lasciato tra i denti. Questa pratica permette di migliorare la salute delle gengive e di mantenerla nel tempo.

Quando e quanto usare l’idropulsore

Loading...

Sappiamo tutti che il filo interdentale andrebbe utilizzato spesso nel corso della giornata, dopo il lavaggio dei denti. L’efficacia dell’idropulsore ci consente invece di usarlo anche solo una volta al giorno, per un tempo non superiore ai 60 secondi. Con un singolo minuto impiegato ogni giorno otteniamo una pulizia perfetta dello spazio interdentale. Stiamo parlando di circa il 40% della superficie dei denti che con lo spazzolino non riusciamo a raggiungere in modo efficace. L’idropulsore si usa dopo aver lavato i denti con lo spazzolino, possibilmente elettrico.

Perché usare l’idropulsore

Solo un accessorio di questo genere permette di ottenere una pulizia perfetta del solco interdentale, in pochi attimi. La placca batterica è purtroppo un nemico contro cui è necessario combattere tutti i giorni. L’accumulo di placca infatti favorisce lo sviluppo di batteri che, a lungo andare, possono intaccare lo smalto dei denti e favorire le carie. Avere denti puliti ogni giorno consente quindi di mantenerli anche sani con maggiore facilità. L’idropulsore favorisce la pulizia del solco interdentale e della base delle gengive che spesso molti trascurano. Avere la possibilità di effettuare la pulizia in pochi attimi è un buon motivo per svolgerla con regolarità. L’idropulsore infatti va usato una sola volta al giorno, si tratta quindi di un piccolo gesto da inserire nella routine quotidiana di pulizia orale.

Leggi anche:

Post in collaborazione con Philips

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: FacebookTwitterGoogle+ e Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome

dieci + sei =