29
Ago
2016
0

10 cibi per pulire le arterie, controllare la pressione e dimagrire

Molte persone sono convinte che stare a dieta vuol dire morire di fame. Tuttavia non c’è niente di più sbagliato, in quanto si può dimagrire mangiando. L’importante è consumare i cibi giusti e mettere da parte soltanto gli alimenti grassi o fritti. Insomma per perdere peso e per pulire le arterie c’è bisogno di mangiare cibo sano.

Ecco 10 alimenti che vi aiuteranno a pulire le arterie, controllare la pressione e dimagrire:

  1. Avena: aumenta il metabolismo ed in più è una fonte sana di carboidrati.
  2. Anguria: è un potente diuretico. Mangiando molta anguria terrete sotto controllo la pressione arteriosa e dimagrirete.
  3. Avocado: è ricco di fibre e di grassi salutari. Quest’ultimi hanno la capacità di ridurre il senso di fame.
  4. Cioccolato fondente: questo alimento rallenta la digestione e, di conseguenza, ti farà avere meno fame al pasto successivo.
  5. Ceci: sono un’ottima fonte di fibre, proteine e grassi sani.
  6. Vino rosso: bere del vino rosso, senza esagerare, aiuta a dimagrire ed inoltre fa bene alla salute.
  7. Broccoli: sono un cibo a basso contenuto calorico che è ricco di fibre e di nutrienti che combattono il cancro.
  8. Pere: una pera contiene il 15% delle fibre che si dovrebbero consumare in una sola giornata.
  9. Salmone: il salmone e gli altri pesci di mare sono fonti di proteine magre e di grassi sani.
  10. Patate dolci: la patata dolce è un alimento a basso indice glicemico che fa sì che il glucosio venga assorbito lentamente.
Se questo articolo ti è piaciuto, leggi anche:

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Google+ e Instagram!

28
Ago
2016
0

Infarto: i 9 sintomi che si avvertono un mese prima dell’arrivo

L’infarto è una delle principali cause di morte in tutto il mondo. Generalmente è causato da alcune patologie, derivanti da uno stile di vita sedentario e da alcune cattive abitudini.

Ecco i principali fattori che sono alla base di un attacco cardiaco:

  • Ipotensione
  • Fumo
  • Colesterolo alto
  • Obesità
  • Diabete
  • Cattive abitudini alimentari
  • Sedentarietà

Gli infarti sono caratterizzati da sintomi molto comuni, tuttavia solo poche persone sono in grado di riconoscerli. Imparare a riconoscerli è una cosa di fondamentale importanza: può salvarti la vita.

Ecco i sintomi che si avvertano un mese prima che arrivi un infarto:

  1. Dolore al torace: sia che si stia svolgendo un’attività che si stia a riposo, si avverte un fastidio caratterizzato da una leggera pressione o da una sensazione di bruciore al di sotto dello sterno.
  2. Respiro affannoso: la mancanza di fiato, accompagnata da vertigini, è una delle spie che ci avvertono di un possibile infarto.
  3. Dolore alle spalle, al collo, alla mascella o a qualsiasi parte del corpo adiacente allo sterno: se avverti dolore in una di queste zone, questo si propagherà fino ad arrivare al cuore.
  4. Stanchezza immotivata: si è costantemente stanchi, anche quando si è a riposo.
  5. Debolezza improvvisa: sensazione di svenimento e mancamenti (soprattutto nelle donne).
  6. Irregolarità del polso: aritmia o tachicardia.
  7. Tosse e raffreddore persistenti: se noti del sangue nei muchi rivolgiti subito ad un medico.
  8. Gambe, caviglie e piedi gonfi: sono le parti più lontane dallo sterno e di conseguenza le prime ad andare in cianosi, quando il cuore non riesce a pompare il sangue.
  9. Sudore freddo: è il sintomo che arriva immediatamente prima di un attacco di cuore.
Se questo articolo ti è piaciuto, leggi anche:
27
Ago
2016
0

Piedi screpolati, calli e duroni: ecco come liberarsene

Piedi screpolati, calli e duroni sono un po’ l’incubo di tutte le donne, sia d’inverno che d’estate. Utilizzare le scarpe sbagliate e camminare un po’ più a lungo del solito, può causare un ispessimento della pelle del piede e favorire l’insorgere di uno di questi disturbi.

Piedi screpolati, calli e duroni: le cause

La scarsa idratazione, un’inadeguata cura dei piedi, seguire un’a dieta non sana, l’eczema, il diabete, la psoriasi e la tiroide possono causare problemi ai piedi.

Piedi screpolati, calli e duroni: i sintomi

Tra i sintomi più frequenti ci sono senza dubbio: pelle secca, screpolature e calli di spessore giallo-marrone. La pelle dei piedi può, inoltre, andare incontro a: prurito, arrossamento, gonfiore e desquamazione.

Piedi screpolati, calli e duroni: quali sono i rimedi naturali più efficaci?

Il web propone numerosi rimedi naturali per liberarsi di questo problema. Tuttavia non è tutto oro quello che luccica ed, in ragione di questo, vi consiglio di diffidare dal trattamento a base di aspirina di cui si sente tanto parlare negli ultimi giorni, per cercare una soluzione più naturale.

A mio avviso, quando si parla di cura dei piedi, nessun trattamento è più efficace di un buon pediluvio. Tuttavia non tutti i pediluvi donano gli stessi benefici e, dal momento che non avete bisogno di coccolare i vostri piedi, ma dovete curarli c’è bisogno di utilizzare gli ingredienti giusti.

Per preparare un pediluvio curativo avete bisogno di:
  • 3 bicchieri di latte caldo
  • 3 cucchiai da tavola di bicarbonato di sodio
  • 1 bacinella per immergere i piedi

Unite il bicarbonato al latte e procedete con l’immersione dei piedi.

Lasciate i piedi in ammollo per 5 minuti e poi asciugateli con un asciugamano pulito.

Ripetete questo trattamento, tutte le sere prima di andare a dormire, per 15 giorni. Se riuscirete ad essere costanti e a non dimenticarvene mai, noterete un sensibile miglioramento e potrete dire addio ai vostri disturbi. Nel caso in cui il problema dovesse persistere, rivolgetevi ad un podologo.

Se questo articolo vi è piaciuto, leggete anche:
26
Ago
2016
0

La pianta che riequilibra gli ormoni e ti fa perdere 6kg al mese

Ebbene sì, esiste una pianta che riequilibra gli ormoni e consente di perdere almeno un 1.5 kg a settimana cioè circa 6 kg al mese. Sto parlando della foglia di gelso: quest’ultima, grazie alla sua composizione a base di lieviti, facilita la digestione e migliora il funzionamento dell’intestino.

Una dieta sana ed equilibrata abbinata alla giusta dose di sport e al consumo quotidiano di foglie di gelso, potrà aiutarvi a riattivare il vostro metabolismo.

Come riattivare il metabolismo con la pianta che riequilibra gli ormoni:

Per riattivare il metabolismo basterà consumare ogni giorno 4 tazze di tè al gesto. Affinché questa bevanda doni i risultati sperati, è consigliabile assumerla sempre lontano dai pasti in quanto abbinarla al cibo ne riduce l’efficacia.

Ecco come preparare il miracoloso tè alle foglie di gelso:

Ingredienti
  • 1 litro d’acqua
  • 3 foglie di gelso (vanno bene le foglie di qualsiasi tipo di gelso)
Preparazione
  1. Porta ad ebollizione l’acqua e aggiungi le foglie di gelso.
  2. Spegni il fuoco e copri la pentola con un coperchio.
  3. Lascia riposare l’infuso per qualche minuto e poi filtralo.

NB: Se non riesci a trovare delle foglie di gelso fresche puoi sostituirle con quelle essiccate che trovi in vendita nei negozi biologici. In questo caso, la dose non sarà più di 3 foglie per ogni litro d’acqua ma di un cucchiaio.

Visto che ripristina il normale equilibrio degli ormoni questo infuso a base di foglie di gelso risulta l’ideale anche per donne in menopausa. Quest’ultimo, infatti, ne contrasta i sintomi e in particolare riduce le fastidiosissime vampate di calore.

Se questo articolo ti è piaciuto, leggi anche:

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Google+ e Instagram!

25
Ago
2016
0

45.000 persone guarite dal cancro grazie alla ricetta di Breuss

Rudolf Breuss è un medico austriaco, famoso per aver sviluppato un trattamento per curare il cancro in soli 42 giorni. La ricetta di Breuss che ha avuto molto successo in Austria e in altri paesi europei ha, tuttavia, incontrato le critiche di altri medici.

In cosa consiste la ricetta di Breuss?

Questo trattamento prevede un digiuno terapeutico in cui è consentito solo il consumo una bevanda preparata con alimenti biologici ricchi di sostanze nutritive e antiossidanti. La bevanda in questione è un succo, preparato con:

  • 170 gr di barbabietole
  • 56 gr di carote
  • 56 gr di sedano
  • 14 gr di patate
  • 14 gr di ravanello

Il trattamento di Breuss prevede il consumo di questa bevanda per 42 giorni una volta al giorno. In ogni caso questa cura non deve essere seguita senza il controllo di un medico.

Grazie a questo trattamento, il Dr. Breuss afferma di aver aiutato a guarire dal cancro ben 45.000 persone. Il suo segreto consiste nel depurare l’organismo facendo morire le cellule tumorali. Quest’ultime, infatti, private delle sostanze che davano loro nutrimento, muoiono e vengono sostituite da cellule sane.

Questa ricetta ha incontrato molta opposizione da parte del mondo scientifico. Tuttavia il Dott.Breuss e gli altri sostenitori della sua ricetta hanno ipotizzato che dietro tanta opposizione si nascondano scopi di lucro. E’ brutto dirlo, ma alcuni medici (per fortuna pochi) approfittano del dolore e delle malattie altrui per trarne motivo di guadagno.

Dunque al momento non ci esprimiamo circa l’efficacia di questo trattamento. Ciononostante se qualcuno l’ha sperimentato e vuole condividere con noi la sua esperienza gli saremmo profondamente grati.

La ricetta del Dr. Breuss può essere sperimentata anche in via preventiva. Basterà seguire questo trattamento per 30 giorni, 2 volte all’anno.

Se questo articolo ti è piaciuto, leggi anche:
DidiDonna – Un Blog sul mondo della donna

DidiDonna è un Blog d’informazione su tematiche legate all’universo femminile. Alimentazione, bellezza, salute, benessere, psicologia femminile e tanti articoli speciali firmati dalla Giornalista Italia Imbimbo.

Per restare sempre aggiornato e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna, ti suggeriamo di iscriverti alla nostra newsletter che viene inviata, con cadenza settimanale, ogni venerdì.

Seguici anche sui nostri profili social… Ci trovi su Facebook, Twitter e Google+. Clicca mi piace sui nostri articoli e, se ti va, condividili con i tuoi amici.

Nb. Per qualsiasi chiarimento sui nostri articoli e/o sulle nostre iniziative non esitare a contattarci. Puoi utilizzare:

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com