dormire
Spread the love

Come bisogna comportarsi per migliorare la qualità del proprio sonno e iniziare a dormire bene?

Dormire bene è importante quanto l’esercizio fisico regolare e una dieta sana. Diverse ricerche hanno dimostrato che dormire poco ha effetti negativi immediati sul nostro corpo e sul nostro cervello. Questa cattiva abitudine può, infatti, causare l’aumento di peso e aumentare il rischio di malattie. Al contrario, dormire a sufficienza può aiutare a mangiare di meno e ad essere più sani. Purtroppo, però, negli ultimi decenni, sia la qualità che la quantità del sonno sono diminuite.

Scopriamo insieme cosa fare per iniziare a dormire sonni tranquilli:
1. Aumentare l’esposizione alla luce solare durante il giorno

I raggi solari colpiscono il cervello, il corpo e gli ormoni, aiutando il nostro organismo a capire qual è il momento di stare svegli e qual è quello di riposare.

2. Non utilizzare pc o smartphone prima di andare a letto

L’esposizione alla luce durante il giorno aiuta a dormire meglio, mentre l’esposizione alla luce di cellulari, pc e tablet ha l’effetto opposto.

3. Non consumare caffeina a fine giornata

Questa sostanza ha numerosi effetti positivi sul nostro organismo. Tuttavia, se consumata tardi, può indurre la stimolazione del sistema nervoso e peggiorare la qualità del nostro sonno. Dal momento che la caffeina può rimanere nel sangue per 6-8 ore, non è consigliabile bere caffè nel tardo pomeriggio o la sera.

4. Evitare i sonnellini pomeridiani

Dormire di giorno può confondere l’orologio interno del nostro corpo e influenzare la qualità del nostro sonno.

5. Cercate di andare a letto e svegliarvi sempre alla stessa ora

Avere dei ritmi regolari con il passare del tempo vi aiuterà a regolarizzare il vostro sonno e a sconfiggere l’insonnia.

6. Assumere un integratore di melatonina

La melatonina è un ormone che segnala al cervello quando è arrivato il momento di rilassarsi e andare a letto.

7. Non bere liquidi prima di coricarsi

Bere troppo può compromettere il nostro riposo per cui, anche se l’idratazione è di vitale importanza, è utile ridurre l’assunzione di liquidi in tarda serata.

8. Non bere alcolici

L’alcol provoca o aumenta i sintomi dell’apnea del sonno, del russare e del sonno interrotto.

9. Ottimizzare l’ambiente della camera da letto

La temperatura, il rumore, la scelta mobili e la disposizione delle luci esterne potrebbero influenzare la qualità del nostro sonno e impedirci di dormire bene.

10. Letto, materasso e cuscino devono essere comodi

Riposare in un ambiente dove materasso e biancheria del letto non sono troppo vecchi, può aiutarvi a dormire meglio perchè vi farà stare più freschi e comodi.

11. Non mangiare la sera tardi

Mangiare tardi può avere un impatto negativo sia sulla qualità del sonno che sul rilascio naturale dell’ormone della crescita e della melatonina.

12. La sera rilassatevi e liberate la mente dai pensieri negativi

L’ascolto di musica rilassante, leggere un libro, fare un bagno caldo, la respirazione profonda potrebbero aiutarvi a dormire sonni tranquilli.

13. Fare esercizio fisico regolarmente, ma non prima di andare a letto

Anche se l’esercizio fisico contribuisce a migliorare la qualità del sonno, allenarsi troppo tardi può causare problemi d’insonnia.

Se questo articolo ti è piaciuto, leggi anche:

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Google+Instagram!

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro + sette =