pianta dell'eterna giovinezza

Conosci la pianta dell’eterna giovinezza? E’ semplice!!! Si tratta dell’ortica, una pianta appartenente alla famiglia delle Urticaceae, trae il suo nome dal vocabolo latino Urere che significa “bruciare”, naturalmente in riferimento ai suoi peli urticanti, ricchi d’istamina, che provocano bruciore e prurito.

Alla scoperta delle proprietà dell’ortica, la pianta dell’eterna giovinezza

Dall’aspetto non molto bello, questa pianta racchiude in sè un vero e proprio tesoro di principi attivi che la rendono una delle piante selvatiche con il maggior numero di proprietà medicinali che si trova in natura.

L’ortica cresce un po’ dappertutto, quindi non sarà molto difficile trovarla, basta munirsi di un paio di guanti e delle forbici e recarsi nei posti lontani dal centro abitato dove l’aria è più pura, il periodo migliore per la raccolta è la primavera, una volta colta va subito messa ad essiccare in luogo caldo e buio.

Ricca di acido folico e ferro, in grado di stimolare la produzione di globuli rossi, è un valido aiuto nei casi di anemia.

Le proprietà vasocostrittrici ed emostatiche favoriscono l’arresto di epistassi, emorragie uterine o semplicemente in caso abbondanti mestruazioni.

L’ampia gamma di sali minerali come: potassio, sodio, magnesio, calcio, fosforo ed in particolare il silicio che stimola il sistema immunitario, e le numerose vitamine del gruppo: A, C e K fanno si che venga impiegata con ottimi risultati nei casi di convalescenza e malnutrizione, come ricostituente, tonificante e rimineralizzante.

Ecco come consumarla

pianta dell'eterna giovinezza

I suoi decotti svolgono un’efficace azione depurativa e diuretica, con un’ampia azione disintossicante indicati per le persone affette da gotta, calcoli renali, renella o cistite, la sua capacità di alcalinizzare il sangue agevola l’eliminazione dei residui acidi del metabolismo.

Molto apprezzata la sua capacità di alleviare i disturbi dell’apparato digestivo, da un lato stimola la motilità dello stomaco migliorando la digestione e la capacità di assimilazione, dall’altro grazie ai tannini esercita un’azione astringente per fermare la diarrea.

L’ortica fa molto bene anche alla pelle, ha un effetto emolliente e si è rivelata molto efficace nei casi di eruzioni cutanee, eczemi, acne e psoriasi, ripulisce dalle impurità e la rigenera, la presenza di buone quantità di rame o zinco è molto apprezzata per rinforzare unghie e capelli.

Oltre alle classiche tisane l’ortica trova ampio utilizzo anche in cucina, sotto forma di delicate zuppe o creme, dal sapore piacevole e tutte ricche di proteine naturali.

Insomma, che aspetti? Corri a procurarti la pianta dell’eterna giovinezza!

Se questo articolo ti è piaciuto, leggi anche:

NB: Le informazioni riportate in questo articolo sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche. Pertanto non devono intendersi come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o la sospensione di un farmaco. L’articolo ha scopo informativo, ma non intende sostituire in alcun modo il parere di un medico generico o specialista. L’utilizzo delle informazioni fornite è da intendersi sotto la responsabilità, il controllo e la discrezione del lettore.

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: FacebookTwitterGoogle+ e Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici + venti =