rinfrescarsi senza aria condizionata

Estate tempo di sole e di vacanze, chi può scappa dalle assolate città per trovare refrigerio al mare o in montagna, ma chi resta come può affrontare l’ondata di caldo africano se non possiede neanche un condizionatore? Ecco qualche consiglio per rinfrescarsi senza aria condizionata.

Rinfrescarsi senza aria condizionata è possibile!

Certo non è semplice, le temperature aumentano sempre più e cresce l’afa che non lascia respirare, la temperatura percepita è maggiore perché il nostro sistema corporeo non riesce a disperdere il calore interno in eccesso, infatti quando c’è troppa umidità il sudore evapora più lentamente, creando situazioni di stress, irritabilità, insonnia e stanchezza diffusa.

Per ricreare un microclima che dia sollievo nelle afose giornate estive, bisogna innanzitutto refrigerare l’organismo e poi usare tutta una serie di precauzioni per rinfrescare anche gli ambienti in cui si vive.

Ecco 7 consigli per rinfrescarsi senza aria condizionata:

  1. Fate il pieno di liquidi sotto qualsiasi forma, vanno bene i succhi, le spremute, le centrifughe o semplicemente dell’acqua naturale, il dosaggio ideale sarebbe di due litri al giorno, se lo si riesce a superare ancora meglio.
  2. Non saltate mai la prima colazione per fare un pieno di energia e per affrontare al meglio la giornata, fate dei pasti leggeri e soprattutto consumate molte porzioni di frutta e verdure di stagione, sia a pranzo che a cena, contengono non solo molta acqua, ma soprattutto i preziosi sali minerali che si perdono durante la sudorazione.
  3. Rinfrescate tutto il corpo con docce rapide, ma ripetute nell’arco della giornata, terminando sempre con un getto di acqua fredda, per tonificare la pelle e dare una mano alla circolazione sanguigna e linfatica.
  4. L’abbigliamento riveste un ruolo fondamentale, usate abiti leggeri e solamente in fibre naturali, come il lino o il cotone, che facilitano la traspirazione, stessa precauzione per le lenzuola, scegliete la seta o il fresco cotone.
  5. Se la vostra casa non è adeguatamente isolata e coibentata, allora sarà il caso di ricorrere a piccoli stratagemmi per evitare che il calore esterno penetri, rendendola un forno.
  6. Munite le finestre ed i balconi di tende, meglio se di colori chiari in grado di riflettere il sole, cercate di tenere gli infissi e le tapparelle chiusi durante le ore più calde, per poi aprirli al tramonto quando la temperatura è scesa.
  7. Se non possedete un condizionatore cercate almeno di procurarvi un ventilatore, meglio se oscillante per muovere l’aria nelle varie direzioni, potrete migliorare l’effetto rinfrescante posizionando una bacinella contenente acqua e sale davanti al ventilatore, il getto d’aria sarà senz’altro più fresco.

Se questo articolo ti è piaciuto, leggi anche:

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: FacebookTwitterGoogle+ e Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dodici + 2 =