ago incandescente

Questa tecnica, già utilizzata in Italia, promette di riuscire a sciogliere il tumore e le sue forme metastatiche utilizzando un ago incandescente.

Termoablazione mediante microonde, la tecnica per sciogliere un tumore con un ago incandescente

La tecnica dell’ago incandescente che in gergo scientifico viene chiamata termoablazione mediante microonde, di recente è stata usata anche in Italia nel reparto di Chirurgia e medicina dell’Ospedale di Chioggia. L’intervento è durato soli 10 minuti e, secondo quanto riportato dai medici, è riuscito a sciogliere il tumore e le sue forme metastatiche in un’unica seduta. Il paziente, un uomo di 75 anni con una grave lesione al fegato con metastasi, è stato operato in day surgery e non ha avuto bisogno di ulteriori cure.

Questa tecnica può essere, infatti, utilizzata per trattare il cancro al fegato, ai reni, ai polmoni, alla tiroide e alle ossa. La seduta può essere effettuata anche ambulatorialmente in quanto il paziente viene sedato e sottoposto immediatamente al trattamento, senza doversi sottoporre ad altre cure, come la chemioterapia.

In cosa consiste il trattamento?

La termoablazione mediante microonde avviene per mezzo di un generatore e di un’antenna che viene inserita nella lesione tumorale. L’operazione può effettuata anche in maniera non invasiva, praticando un’incisione di 2-3 millimetri. Per quanto riguarda, invece, la temperatura dell’ago questa dipende dalla vastità dell’area da trattare e dall’entità del tumore.

Se questo articolo ti è piaciuto, leggi anche:

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Google+ e Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × cinque =