ansia di pulire

Mamme che trascorrono la giornata pulendo e ordinando la casa in maniera maniacale, mariti che riordinano cose rimesse in ordine dalla moglie, donne non riescono a mettersi a letto se non hanno prima messo tutto in ordine, impiegati che non riescono a lavorare se non hanno la scrivania pulita e ordinata: sono questi i malati dell’ordine affetti dall’ansia di pulire.

Il desiderio di trascorrere il proprio tempo in un luogo pulito e ordinato denota equilibrio interiore e chiarezza mentale. Tuttavia quando si esagera, quello che dovrebbe essere un pregio diventa un vero e proprio difetto che si traduce in ossessione: l’ossessione di avere sempre tutto sotto controllo.

Sono semplicemente una persona ordinata oppure sono ossessionato dall’ansia di pulire?

Nel momento in cui ci si rende conto che non si riesce a smettere di pulire e riordinare le proprie cose, quella che prima era una abitudine si è trasformata in una forma d’ansia. Si tratta di una forma d’ansia acuta che denota un accentuato bisogno di controllo. Solitamente si tratta di una strategia inconsapevole che si mette in atto per impedire alle proprie emozioni di emergere o, semplicemente, per sentirsi a posto con la coscienza. E’ come se pulendo casa si pulisse anche la propria coscienza da qualcosa che lo turba.

Come liberarsi da questo tipo di ansia

Per liberarti dalla tua ossessione devi cercare di rilassarti ed affrontare in maniera più razionale il tuo problema. Se ti rendi conto che questa tua abitudine sta diventando una vera e propria ossessione per te, cerca di tenerla a bada e, se proprio non ci riesci, chiedi aiuto ad una persona cara. Qualora ti accorgessi che neanche in questo modo riesci ad ovviare a questa situazione, allora sarà il caso di chiedere aiuto ad uno psicologo.

Se questo articolo sull’ansia di pulire ti è piaciuto, leggi anche:

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Google+Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × 4 =