Home Home E’ ritornata la malattia mano-piede-bocca. Genitori, prestate attenzione a questi sintomi!

E’ ritornata la malattia mano-piede-bocca. Genitori, prestate attenzione a questi sintomi!

631
0

La malattia mano-piede-bocca o infezione da Coxsackie è un’infezione virale che colpisce principalmente i bambini. Di solito non ha conseguenze molto gravi, tuttavia il decorso della malattia deve essere monitorato e curato adeguatamente in quanto i sintomi sono piuttosto fastidiosi.

Come si manifesta la malattia mano-piede-bocca?

Questa malattia colpisce i bambini, sia in estate che all’inizio dell’autunno. L’infezione si manifesta inizialmente con una leggera febbre e la sensazione di affaticamento, solo successivamente con l’apparizione di piccole vesciche all’interno della bocca, sui palmi delle mani, le piante dei piedi e le natiche. A questi si accompagnano anche alcuni sintomi, identici a quelli del raffreddore, quali febbre, mal di gola e tosse.

Sebbene di solito sia benigna, questa infezione è altamente contagiosa e viene trasmessa attraverso le mani, il cibo e gli oggetti infetti da saliva e feci contaminate. 

In quanto tempo si guarisce?

Loading...

I bambini colpiti da questa infezione solitamente hanno tra i sei mesi e i quattro anni e si riprendono dopo circa una settimana. Inoltre è bene precisare che anche se le piccole vescicole delle mani e dei piedi scompaiono dopo pochi giorni, quelle in bocca impiegano diverse settimane per scomparire rendendo difficile l’ingestione di cibi e bevande. 

Come trattare la malattia mano-piede-bocca?

Non esiste un trattamento specifico, la cosa migliore da fare è lasciare che l’infezione segua il suo corso e guarisca spontaneamente.

Tuttavia, è possibile alleviare i sintomi utilizzando il paracetamolo per ridurre la febbre e il dolore vescicante. Inoltre dal momento che l’idratazione è fondamentale, bisogna far bere molta acqua o latte freddo ai bambini e cercare di fargli mangiare alimenti che non irritino la mucosa della bocca, quali yogurt e cibo frullato.

Inoltre è importante evitare il contatto con le vesciche, esse non devono essere nè toccate nè trafitte in quanto queste operazioni ritardano la guarigione.

Se il tuo bambino ha i seguenti sintomi, dovresti consultare subito il pediatra:

  • Disidratazione
  • Perdita di appetito
  • Rigidità nel collo
  • Dolori
  • Convulsioni
  • Mal di testa

Leggi anche:

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: FacebookTwitterGoogle+ e Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome

uno + 3 =