piedi screpolati

Nel corpo umano la pelle è uno degli organi sempre in evoluzione, essa si rigenera continuamente, la nuova va a prendere il posto di quella vecchia. Bastano pochi minuti di attenzione ed una corretta igiene ed idratazione, per dire addio ai piedi screpolati e garantirsi nel tempo dei piedi belli ed in salute.

Piedi screpolati: tutto quello che devi sapere

Ogni giorno i piedi sono sottoposti a notevoli sforzi, spesso la pelle particolarmente secca ed arida, tende maggiormente a screpolarsi un po’ per la pressione esercitata dal corpo durante i vari movimenti, ma soprattutto per lo sfregamento continuo all’interno della calzatura.

Occuparsene periodicamente vuol dire anche evitare danni in futuro, una cute trascurata col tempo perde la sua naturale elasticità, i talloni si induriscono, l’eccessiva aridità provoca delle antiestetiche screpolature che lentamente si spaccano generando lesioni sempre più profonde, fino ad arrivare al sanguinamento.

Riconoscere un tallone screpolato non è poi così difficile, ad un primo esame visivo si nota subito che il colorito roseo di una pelle sana è stato sostituito da una tonalità ingrigita, ma è al tatto che meglio si potrà valutare il grado di criticità.

La pelle povera di sostanze idrolipiche si presenta con una trama molto irregolare che facilmente o difficilmente si squama a seconda della gravità, se poi vi sono degli spacchi molto profondi che causano sanguinamenti, anche le normali funzioni di deambulazione saranno più difficoltose e dolorose.

piedi screpolati

Il problema dei piedi screpolati non è solo brutto da vedere, ma potrebbe rappresentare una facile via d’accesso a virus, batteri o funghi, che una volta penetrati non avranno difficoltà a infettare l’intero organismo.

Se non sono presenti patologie particolari come il diabete, l’obesità o malattie metaboliche, allora non ci sono scuse, sono mille i modi efficaci per prendersi cura dei piedi, vanno dalle tante creme idratanti presenti sul mercato alle ricette che madre natura mette a disposizione mediante i suoi rimedi naturali.

I rimedi naturali per liberarsi una volta per tutte di questo problema

Dopo un riposante pediluvio uno scrub con pietra pomice è l’ideale, l’applicazione di sostanze nutritive come l’olio vegetale può senz’altro aiutare.

Se le cipolle vi fanno piangere, faranno sorridere i vostri piedi, prendete una metà cipolla, cospargetela di sale grosso e lasciatela riposare, sarà efficace più della pietra pomice, la vaselina sarà una valida alleata se spalmata sui talloni prima di andare a letto in modo che venga assorbita durante la notte.

Se questo articolo ti è piaciuto, leggi anche:

NB: Le informazioni riportate in questo articolo sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche. Pertanto non devono intendersi come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o la sospensione di un farmaco. L’articolo ha scopo informativo, ma non intende sostituire in alcun modo il parere di un medico generico o specialista. L’utilizzo delle informazioni fornite è da intendersi sotto la responsabilità, il controllo e la discrezione del lettore.

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: FacebookTwitterGoogle+ e Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × tre =