naso chiuso

Fai difficoltà a respirare a causa del naso chiuso? Molto probabilmente dietro la vostra rinite o sinusite si nasconde un problema intestinale.

Perché ho sempre il naso chiuso?

Sintomi come tosse, mal di testa, febbre e mal di gola possono essere causati da problemi digestivi. Se hai avuto almeno una volta nella vita la candida, quasi sicuramente la causa dei tuoi problemi respiratori si nasconde nell’intestino. Questo fungo, infatti, si diffonde rapidamente in tutto il corpo, fino ad arrivare ai polmoni e al cervello. Inoltre le tossine che produce si riversano anche nel flusso sanguigno.

Lo studio che ha individuato la connessione tra candida e problemi respiratori

Uno studio condotto dalla Mayo Clinic su 210 pazienti affetti da sinusite cronica, analizzando dei campioni muco della cavità nasale, ha rivelato che il 96%  dei pazienti era affetto da candida. Molto spesso quest’ultima è causata dagli antibiotici che finiscono per distruggere la flora intestinale, favorendo la proliferazione di funghi.

Ulteriori sintomi di un’infezione fungina nell’intestino sono:

– Dolori muscolari

– Alitosi

– Affaticamento

– Vertigini

– Nausea

– Acne

– Fastidi vaginali

– Malattie della pelle

– Irritazione

Alcuni alimenti favoriscono l’insorgere della candida. Si tratta di:

– Zucchero raffinato

– Farina

– Lievito di birra

– Latticini

– Bevande dolci

– Bevande alcoliche (soprattutto birra)

Inoltre possono incidere sulla proliferazione del fungo anche alcuni farmaci e condizioni di forte stress. Fortunatamente, ci sono alcune alternative naturali che possono combattere il fungo.

Per liberarsi del naso chiuso basterà mettere 1 cucchiaino di sale e 1 di bicarbonato in bicchiere di acqua calda. Mescolare bene il tutto e inserire un po’ di prodotto nel naso, magari utilizzando un contagocce.

Questo trattamento va eseguito almeno due volte al giorno fino a quando l’infezione non andrà via.

NB: Le informazioni riportate in questo articolo sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche. Pertanto non devono intendersi come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o la sospensione di un farmaco. L’articolo ha scopo informativo, ma non intende sostituire in alcun modo il parere di un medico generico o specialista. L’utilizzo delle informazioni fornite è da intendersi sotto la responsabilità, il controllo e la discrezione del lettore.

Se questo articolo ti è piaciuto, leggi anche:

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Google+Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 − 15 =