Home Gli Speciali In Francia, l’Agenzia per la sicurezza dei farmaci avverte chi usa paracetamolo:...

In Francia, l’Agenzia per la sicurezza dei farmaci avverte chi usa paracetamolo: Tachipirina ed Efferalgan

9758
0
paracetamolo

Consapevole dei rischi di sovradosaggio di alcuni medicinali da banco, l’Agenzia nazionale per la sicurezza dei medicinali e dei prodotti sanitari ha chiesto alle aziende farmaceutiche francesi di aggiungere un messaggio di avviso alle scatole dei medicinali contenenti paracetamolo. Lo scopo di questo messaggio è sensibilizzare i pazienti sui rischi di tossicità epatica in caso di sovradosaggio.

Il paracetamolo è un componente di molti farmaci comuni, i più noti sono Tachipirina o Efferalgan. Questi sono farmaci da banco che leniscono il dolore e abbassano la febbre nei bambini e negli adulti. Ma poche persone sanno che questi farmaci hanno anche effetti collaterali e sono pericolosi in caso di sovradosaggio! In Francia, i produttori di antidolorifici tra cui Doliprane e Dalfagan / Efferalgan vendono quasi 14 scatole al secondo o 422 milioni di scatole all’anno, numeri analoghi si registrano in Italia. Una cifra enorme che suscita l’interesse delle autorità sanitarie francesi. L’agenzia francese ha sempre sostenuto che, usato con saggezza, il paracetamolo è un farmaco sicuro ed efficace, ma il problema si pone soprattutto in caso di sovradosaggio. In questo caso, i suoi effetti collaterali possono essere epatici, cardiovascolari, gastrointestinali, ematologici o dermatologici.

Per sovradosaggio si intende, superamento della dose autorizzata e prescritta e della durata del trattamento raccomandata, assunzione di una grande quantità di compresse in una volta, l’accumulo di più farmaci con la stessa molecola di ”paracetamolo” oppure non distanziare le assunzioni nel tempo indicato nelle istruzioni.

La decisione dell’ANSM si basa su diversi studi e ricerche che hanno dimostrato che un sovradosaggio di paracetamolo può avere effetti negativi sulla salute, in particolare sul fegato. Una recente ricerca ha rivelato un notevole grado di tossicità associato all’uso del paracetamolo nella popolazione adulta in generale, in particolare al limite superiore delle dosi standard. Dominique Martin, Direttore Generale dell’ANSM, ha spiegato che dal momento che gli effetti collaterali del paracetamolo sono tanto rari quanto gravi è importante che su ogni confezione vengano riportate queste due avvertenze con il colore rosso: “Overdose = Pericolo” e “Prendere più della dose raccomandata può danneggiare il fegato”.

L’agenzia ha raccomandato ai laboratori di indicare sulla nuova confezione la dose singola massima consentita, l’ingestione massima nelle 24 ore, il tempo minimo tra due somministrazioni del prodotto e un’avvertenza per evitare di assumere contemporaneamente altri prodotti contenenti paracetamolo.

Le industrie farmaceutiche entro nove mesi modificheranno l’imballaggio per conformarsi alle nuove regole ANSM.

Sebbene non ci siano ancora notizie sul cambiamento del packaging in Italia, vi raccomandiamo di non fare abuso di paracetamolo. Adesso che ne conoscete i rischi, assumetelo sempre dietro prescrizione medica e soltanto se ce n’è veramente bisogno. Del resto, una o due compresse di questo farmaco, assunte a distanza di ore non possono danneggiare la vostra salute irreversibilmente. L’importante è non esagerare!

Se avete ancora dubbi in merito, vi invitiamo a consultare il vostro medico.

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: FacebookTwitter, e Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome

14 − 9 =