limonata alla lavanda

Il mal di testa e l’ansia sono problemi piuttosto comuni che interessano gran parte della popolazione mondiale. Anche se in medicina vengono trattati con farmaci diversi, grazie ai rimedi naturali è possibile curarli con una semplice limonata alla lavanda. Trattare questi problemi con una bevanda naturale è molto economico, ma soprattutto efficace e privo di effetti collaterali. Ecco perché oggi ho deciso di svelarvi la ricetta di questa limonata miracolosa.

Limonata alla lavanda: il farmaco naturale per mal di testa e ansia

limonata alla lavanda

La lavanda oltre ad avere un profumo molto gradevole ha anche importanti proprietà medicinali e rilassanti. Grazie ad una struttura chimica complessa, costituita da più di 150 costituenti attivi, quest’ultima si configura come un potente antimicotico, antinfiammatorio, antibatterico, antidepressivo, antisettico, disintossicante, analgesici, antibiotici, antispasmodico, ipotensivo, e sedativo naturale.

Uno studio condotto in Florida ha, inoltre, dimostrato che l’olio di lavanda combatte l’ansia e riduce i livelli di stress.

 

La lavanda combinata con il limone che è un potente disinfettante naturale dalle innumerevoli proprietà medicinali, da vita ad una limonata davvero speciale che risulta molto efficace sia nel trattamento del mal di testa che dell’ansia. Scopriamo insieme come prepararla…

limonata alla lavanda

Ingredienti:

  • 1/2 tazza di lavanda essiccata oppure 1 goccia di olio essenziale di lavanda
  • 12 limoni biologici
  • 2 tazze di miele
  • 10 tazze di acqua (preferibilmente filtrata
  • Q.b di rametti di lavanda per guarnire (facoltativi)

Istruzioni:

  1. Per preparare la limonata alla lavanda dovete far bollire metà dell’acqua in una pentola.
  2. Togliete la pentola dal fuoco ed aggiungete il miele e la lavanda essiccata o l’olio essenziale.
  3. Lasciate la lavanda in infusione per 20 minuti.
  4. Successivamente, filtrate e versatela in una caraffa.
  5. A questo punto, aggiungete il succo di limone e il resto dell’acqua e mescolate.
  6. La limonata va conservata in frigo e consumata fresca. Se volete aggiungete qualche cubetto di ghiaccio e qualche rametto come decorazione.

Se questo articolo ti è piaciuto, leggi anche:

NB: Le informazioni riportate in questo articolo sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche. Pertanto non devono intendersi come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o la sospensione di un farmaco. L’articolo ha scopo informativo, ma non intende sostituire in alcun modo il parere di un medico generico o specialista. L’utilizzo delle informazioni fornite è da intendersi sotto la responsabilità, il controllo e la discrezione del lettore.

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Google+Instagram!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dodici + 15 =