tè al rosmarino

Appena conoscerete i numerosi benefici del tè al rosmarino, inizierete a consumarlo regolarmente.

Preparare un buon tè al rosmarino è più semplice di quanto si possa immaginare: basterà aggiungere un cucchiaio di rosmarino per ogni litro d’acqua oppure un cucchiaino per ogni tazza.

Non appena avrete fatto bollire l’acqua, toglietela dal fuoco e aggiungete il rosmarino. Mescolate il tutto e lasciate raffreddare per qualche minuto.

Se vi piace, consumate il vostro tè al rosmarino freddo, aggiungendo qualche cubetto di ghiaccio.

Affinchè la tisana abbia gli effetti sperati è consigliabile berne almeno una tazza al giorno. E’, inoltre, consigliato di assumerla senza dolcificare con miele o zucchero.

Quali sono le proprietà benefiche del tè al rosmarino?

  • Combatte il diabete e ha proprietà antireumatiche.
  • Calma la tosse.
  • Attiva anche le funzioni del pancreas e stimola la circolazione.
  • Disinfetta le ferite e ne velocizza la guarigione.
  • Negli asmatici riduce gli attacchi d’asma.
  • Ha un forte potere curativo contro reumatismi, eczemi e contusioni.
  • Aiuta a ripristinare il sistema nervoso dopo una lunga attività intellettuale.
  • Stimola l’assorbimento degli zuccheri e quindi è ottimo per i diabetici.
  • E’ un potente digestivo.
  • Combatte l’anemia.
  • E’ un rimedio naturale contro raffreddori e bronchiti.
  • Combatte le tendiniti e i dolori muscolari.
  • E’ indicato in caso di aritmia cardiaca.
  • Contrasta la stanchezza mentale.
  • Aumenta la capacità di apprendimento.
  • Stimola il metabolismo.

Insomma il rosmarino è una pianta con tante proprietà, utile a curare diversi disturbi. In ragione di questo bere una tazza di tè al rosmarino al giorno può apportare numerosi benefici al nostro organismo. Ciononostante non tutti possono consumare questo straordinario infuso. Le persone affette da ipertensione non devono esagerare con il rosmarino in quanto quest’ultimo può causare l’aumento della pressione sanguigna.

Se questo articolo vi è piaciuto, leggete anche:

2 Commenti

    • Ciao Giuseppe, sarebbe opportuno utilizzare quello fresco. Se non riesci a trovarlo prova con quello essiccato, ma il gusto sarà meno intenso.
      Per ulteriori chiarimenti resto a tua disposizione.
      A presto! Italia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 + 6 =