aglio

Mangiare aglio offre una vasta gamma di benefici per la salute: fa bene al cuore, contribuisce al miglioramento della salute mentale, rinforza le difese immunitarie e, in più, è un valido rimedio naturale contro raffreddore e influenza. L’aglio, infatti, contiene delle sostanze che aiutano il sistema immunitario a combattere i germi, le quali si attivano, liberando l’allicina, quando quest’ultimo viene schiacciato o masticato. L’allicina è uno dei componenti principali dell’aglio e, grazie all’alto contenuto di zolfo, dona a questo alimento il suo caratteristico odore e sapore.
Diversi studi hanno dimostrato che l’allicina, essendo un composto instabile, trasferisce all’aglio le sue proprietà medicinali.In ragione di questo, l’aglio è in grado combattere i virus che attaccano i globuli bianchi, come il virus che causa il raffreddore e l’influenza.

L’aglio è utile anche nella prevenzione del raffreddore e dell’influenza?

Questo alimento, oltre a mostrare risultati promettenti nel trattamento di raffreddore e l’influenza, è utile anche nel campo della prevenzione.
Gli studi hanno, infatti, dimostrato che quest’ultimo riduce il rischio di ammalarsi e in più attenua i sintomi influenzali.

Uno studio condotto su 146 volontari sani, sottoposti ad una cura di integratori di aglio o ad un placebo per tre mesi, ha rivelato che i primi correvano un rischio di prendere il raffreddore più basso del 63%, rispetto ai secondi.
Un altro studio ha, invece, dimostrato che coloro che mangiare 2,56 grammi di aglio al giorno, riduce del 61% il rischio di malattie influenzali, rispetto ad un placebo. Tuttavia, bisogna precisare, che per ottenere dei validi risultati bisogna assumere l’estratto regolarmente e non a fasi alterne.

Inoltre, è bene sapere che, anche il modo in cui viene elaborato o preparato può  cambiare i suoi benefici per la salute. L’alliinase, infatti, converte l’alliina nell’allicina solo in determinate condizioni. Questo processo non avviene quando il bulbo viene sottoposto alla cottura in forno a microonde. Tuttavia la perdita di alliina può essere evitata, frantumando l’aglio e lasciandolo riposare per 10 minuti, prima di procedere con la cottura. I ricercatori affermano che la perdita dei benefici per la salute, a causa della cottura, potrebbe essere compensata aumentando le quantità.

Qui ci sono alcuni modi per massimizzare i benefici per la salute dell’ aglio:

• Schiacciarlo prima di mangiarlo crudo, aumenta il contenuto di allicina.
• Schiacciarlo e lasciarlo riposare per 10 minuti, non annienta l’allicina se si consuma cotto.
• Abbinato ad un chiodo di garofano il suo effetto sarà ancora più potente.

Se questo articolo ti è piaciuto, potrebbe interessarti anche:

Abbonati alla nostra newsletter: è gratis!

Per restare sempre aggiornata/o e non perderti nessuno degli articoli firmati DidiDonna iscriviti alla nostra newsletter settimanale. Seguici anche sui nostri canali social: Facebook, Twitter, Google+Instagram!

4 Commenti

  1. […] Ecco perché l’aglio combatte raffreddore e influenza […]

  2. […] Ecco perché l’aglio combatte raffreddore e influenza […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciannove − cinque =